La spiritualità di san Giuseppe Benedetto Cottolengo

Category:

Descrizione

Autore: Elio mo, Lino Piano

La spiritualità non è altro che il modo con cui il fedele vive il proprio particolare carisma, che a sua volta diventa l’ideale di vita evangelica vissuto e, nel caso del Cottolengo, proposto ai suoi discepoli accolti nella Piccola Casa della Divina Provvidenza da lui fondata, in vista del conseguimento della santità.
La santità non è un aspetto marginale nella vita dei fedeli, essa ne è l’anima; è quindi evidente l’importanza dell’analisi di questo aspetto della vita del Cottolengo.
Giova ricordare che la vita spirituale è il rapporto personale e irripetibile dell’uomo con Dio; perciò è difficile descrivere come il Cottolengo abbia vissuto questo rapporto, tanto più che egli, diversamente da altri santi, non ci ha lasciato una descrizione della sua esperienza spirituale.