Esperienze spirituali 

"La preghiera è il primo e più importante lavoro della Piccola Casa" (F. P. 24), perché "La preghiera vi fa cari a Dio" (F. P. 128). Così si esprimeva S. G. Cottolengo, sottolineando l'importanza della dimensione spirituale nella vita della Piccola Casa. Ospiti e operatori che lo desiderino possono vivere esperienze spirituali, per scoprire la gioia di essere amati da Dio, Padre buono e provvidente, e alimentare la propria vita alla fonte dei Vangelo di Cristo.

I monasteri
Sono 6 i monasteri di clausura femminili che testimoniando il primato di Dio nella vita dell'uomo, "servono i poveri in ginocchio" e offrono a quanti lo desiderino occasioni di incontro ed esperienze spirituali.

Le comunità religiose
Ogni comunità religiosa cottolenghina vede la sua giornata scandita dal ritmo della preghiera. Soprattutto nella casa Madre di Torino è possibile condividere in ogni ora della giornata momenti di preghiera e di adorazione.

Casa di spiritualità "Mater Unitatis" di Druento (To)
La casa cottolenghina di Druento è stata pensata come luogo di preghiera, di riflessione e di formazione. Oltre ad incontri organizzati, la casa accoglie anche per momenti o periodi di cammino personale. La giornata è scandita dalla preghiera liturgica.

Centro di pastorale giovanile
Il Centro Cottolenghino di Pastorale Giovanile è un "punto di incontro" dove i giovani possono scoprire la bellezza dei messaggio cristiano seguendo l’itinerario di spiritualità proprio di San G. B. Cottolengo, fondatore della Piccola Casa della Divina Provvidenza.

Gli Amici del Cottolengo
Incontri di preghiera, di formazione e giornate di ritiro alimentano la vita spirituale degli Amici del Cottolengo.


Piccola Casa della Divina Provvidenza, via S. G. Cottolengo, 14 - Torino, tel.+390115225111 — Cookie policy