Sussidi per l'anno 2014-2015:

 


 

Celebrazione del mandato ai catechisti - Anno 2014/2015

L’anno di catechesi nella Piccola Casa si è aperto anche quest’anno con la celebrazione del mandato ai catechisti che ha visto una numerosa partecipazione di catechisti laici, religiosi e ospiti della Piccola Casa.

La catechesi è un momento sempre molto atteso con il quale ci aiutiamo reciprocamente a fare in modo che la Parola di Dio illumini la nostra vita. Questo aspetto è stato sottolineato nella celebrazione con una processione in cui sono stati presentati oggetti e strumenti che fanno parte della vita quotidiana.

Nell’omelia, d. Aldo Sarotto, che ha presieduto la celebrazione, richiamando il tema pastorale di quest’anno, ha sottolineato come l’amore più grande di Gesù, che lo ha spinto a dare la vita per noi sulla croce, è stato un amore concreto, non solo a parole e il suo esempio deve spingere anche noi a una testimonianza di amore nel servizio ai fratelli. I catechisti sono quindi stati invitati a salire nel presbiterio per ricevere il mandato a svolgere questo particolare tipo di servizio ai fratelli che consiste nell’annuncio della Parola di Dio a nome della Chiesa.

A tutti i catechisti l’augurio di un proficuo anno pastorale!


 

Giornata di preghiera e riflessione per i catechisti della Piccola Casa

Il 14 e il 15 ottobre 2014 si sono svolte presso la Casa di Preghiera “Mater unitatis” di Druento due giornate di ritiro e di presentazione del tema pastorale dell’anno - Al servizio dei fratelli “Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici” (Gv 15,13) - rivolte ai catechisti della Piccola Casa. Hanno partecipato circa 50 persone, religiosi/e e laici/laiche.

Nella mattinata Don Aldo Sarotto ha presentato il nuovo Documento della CEI “Incontriamo Gesù”. Attingendo alla sua lunga storia di “esperto di catechesi” Don Aldo ha presentato i vari Documenti ecclesiali sul tema, dal Documento base al testo sopracitato. “Incontrare Gesù” sottolinea l’importanza per il catechista di vivere l’incontro con Gesù in prima persona, per poterlo poi comunicare agli altri: la centralità della catechesi esprime la centralità della fede nella persona di Gesù.

La mattinata si è conclusa con la celebrazione della S. Messa; nel pomeriggio Don Antonio Nora, con la sua competenza e capacità di coinvolgere, ha presentato il contenuto dottrinale: tale testo fa da riferimento e fondamento per tutti i sussidi catechetici predisposti annualmente dalle diverse équipes incaricate. È stata una presentazione molto interessante, a cui è seguito un dibattito dove i catechisti hanno potuto confrontarsi, chiarirsi, e scambiarsi idee e pensieri.

La celebrazione del Vespro ha concluso la giornata passata insieme. Ringraziamo la Provvidenza di queste belle opportunità che ci arricchiscono, ci nutrono, consolidano il legame tra noi catechisti, e insieme ci aiutano a mantenerci fedeli alla bella eredità ricevuta dal Cottolengo, di curare i corpi per raggiungere le anime.

Deo gratias!


Piccola Casa della Divina Provvidenza, via S. G. Cottolengo, 14 - Torino, tel.+390115225111 — Cookie policy