LA RELIQUIA DEL BEATO FRANCESCO PALEARI TRA NOI
31 OTTOBRE - 4 NOVEMBRE 2013


 

Giovedì 31 ottobre un gruppo di fedeli della nostra comunità, guidato dalle suore e da don Sandro, si è recato al Cottolengo di Cerro Maggiore per accompagnare, in pellegrinaggio, la reliquia del Beato Francesco Paleari  a Busto Garolfo. La venerazione, nella nostra chiesa parrocchiale,  è iniziata con una  breve processione durante la quale don Ambrogio ha deposto la reliquia del sacerdote cottolenghino nella cappella laterale della Madonna, terminata la celebrazione comunitaria è stata la volta della preghiera personale coadiuvata dalle parole poste sull’immaginetta del beato:

O DIO, PADRE MISERICORDIOSO,
CHE HAI RESO IL BEATO FRANCESCO PALEARI, SACERDOTE,
CAPACE DI FARSI TUTTO A TUTTI,
CONCEDI A NOI PER SUA INTERCESSIONE DI IMITARE GENEROSAMENTE
LA DEDIZIONE APOSTOLICA DI CUI RIFULSE LA SUA VITA.
PER CRISTO NOSTRO SIGNORE. AMEN.

Durante la S. Messa  delle ore 11 nella solennità di tutti i santi don Ambrogio ha  ricordato lo stile di vita di don Franceschino (come veniva benevolmente chiamato questo - piccolo ma Grande - sacerdote cottolenghino) citando anche gli aforismi che egli stesso coniava personalmente per avvicinarsi e avvicinare alla santità. Lui che aveva in mente bene la meta spronava tutti con "Facciamoci furbi il paradiso è per noi” e li sosteneva con “Prontezza nel cominciare, pazienza nel continuare, perseveranza nel terminare"

La reliquia è stata portata anche nelle due case di riposo, alla scuola dell’infanzia Figini-Najmiller e nella  chiesa di Olcella per diffondere la conoscenza e la devozione verso questo eroico sacerdote cottolenghino.


Piccola Casa della Divina Provvidenza, via S. G. Cottolengo, 14 - Torino, tel.+390115225111 — Cookie policy